Genitori Preoccupati Scuola Leonardo da Vinci

novembre 17, 2008

Hansial e Grattal (di Sergio Simoni )

Filed under: in difesa della scuola pubblica,satira sulla scuola — ldvscuola @ 12:43 pm
Tags:

hansel-e-gretelQuesta è la storia di Hansial e Grattal, due maestri “unici” che fino a poco fa lavoravano insieme in una classe a tempo pieno.

Hansial era una maestro un po’ ansioso e ad ogni minimo provvedimento del Ministro pensava al peggio: di fronte ad un taglio di 130.000 posti di lavoro subito entrava in ansia. I maligni dicevano che era così ansioso semplicemente perché era un precario.

Grattal era una maestra spensierata ed ottimista che di fronte allo stesso taglio di posti di lavoro pensava: vuoi proprio che tocchi a me? I bene informati insinuavano che lei fosse così ottimista perché era di ruolo.

Un bel giorno Hansial e Grattal sentirono uno strano discorso.

Giulio diceva:

Non ce la facciamo più a mantenere questi ragazzi. I soldi bastano a malapena per noi. Dobbiamo liberarcene.

Mariastella rispondeva:

Ma come facciamo? Non possiamo sopprimerli. (more…)

novembre 8, 2008

IL MOSTRO UNICO! (di Stefano Benni)

mostro-201 Cari studenti facinorosi, sono la vostra amata ministra Gelmini.
Dopo il cinque in condotta e il maestro unico, ho una nuova idea che potrà risollevare la scuola italiana.
Da dove inizia l’istruzione? Dall’asilo. E proprio qui bisogna intervenire, perché i bambini diventino obbedienti e ligi al dovere.
E le favole, con la loro sovrabbondante fantasia e il loro dissennato spreco di personaggi, li allontanano dal sano realismo e dal doveroso conformismo e alimentano il pericolo del fuori tema, della deboscia, della droga e del bullismo facinoroso.
Perciò per decreto legge istituisco il Mostro Unico.
Sarà proibito leggere favole che contengano più di un mostro o di un cattivo, con relativo aggravio per la spesa pubblica, e soprattutto si dovrà, in ogni fiaba, sottolineare la natura perversa, facinorosa e vetero-comunista di questo mostro.

Secondo il DMU (decreto mostro unico) sono proibiti ad esempio Biancaneve e i sette nani, perché Grimilde e la strega sono un costoso e inutile sdoppiamento di personalità nocivo all’immaginario dei giovani alunni, per non parlare dell’ambigua convivenza tra Biancaneve e i sette piccoli operai, di cui uno, Brontolo, sicuramente della Cgil.

Cappuccetto Rosso è ammesso, ma si sottolinei come il cacciatore è evidentemente della Lega e il lupo di origine transilvana e rumena.

(more…)

Blog su WordPress.com.