Genitori Preoccupati Scuola Leonardo da Vinci

Chi siamo ?

Questa è al scuola primaria Leonardo da Vinci- Piazza Leonardo da Vinci- Milano.

Noi siamo un gruppo di genitori che ha a cuore una scuola pubblica di qualità. Ci siamo trovati a metà settembre del 2008 a discutere, per certi aspetti freneticamente , di scuola e a cercare di condividere con altri impressioni, opinioni, idee… con la preoccupazione che stia succedendo qualcosa di molto grave alla nostra scuola. Non rappresentiamo nessuno, se non noi stessi.formica2

Siamo spinti dalla difesa, che crediamo in pericolo, di un diritto universale riconosciuto dalla Costituzione Italiana:

Art. 34 della Costituzione Italiana

La scuola è aperta a tutti.

L’istruzione inferiore, impartita per almeno otto anni, è obbligatoria e gratuita.

I capaci e meritevoli, anche se privi di mezzi, hanno diritto di raggiungere i gradi più alti degli studi.

La Repubblica rende effettivo questo diritto con borse di studio, assegni alle famiglie ed altre provvidenze, che devono essere attribuite per concorso.

Recentemente è morto Vittorio Foa, uno dei ‘padri’ della nostra Repubblica

Diceva ”Non pensare solo a te stesso, ma anche agli altri. Non pensare solo ad oggi, ma anche al futuro’‘. Vuole essere anche la nostra aspirazione.

Chi volesse inviare dei contributi per il blog sul tema DIFESA DELLA SCUOLA PUBBLICA DI QUALITA’ , può farlo all’indirizzo email sotto indicato. Devono rigorosamente essere file in formato WORD di max due cartelle .

ci trovi anche a genitoripreoccupati.LDV@gmail.com

1 commento »

  1. Ciao,
    sono una mamma della 2° F che ne l suo piccolo, in “privato” chiacchierando nel poco tempo a disposizione con i genitori della mia classe e non solo, ho cercato di spiegare i danni di questa riforma, i pericoli che stavamo correndo noi e i nostri figli, non solo in termini di qualità dell’offerta formativa, ma anche di solidarietà verso i più deboli (dal punto di vista psicologico, sociale e culturale) e di “tenuta” di un modello sociale e culturale come quello della difesa del “tempo delle donne” e della loro llibertà di scelta all’interno della famiglia e della società evidentemente non ancora dato per acquisito e che quindi va difeso.
    A questo proposito, devo dire che appunto la “libertà di scelta” là dove possibile, ha portato tante donne/madri a vivere in maniera serena e costruttiva proprio la loro parte extra lavorativa e più “femminile” anche attraverso la scuola e i bambini creando “zone” spontanee di espressione, condivisione, scambio ecc. ecc.
    Concludo però con ciò che più mi sta a cuore e cioè la difesa della laicità della scuola e delle colture diverse da quella cattolica.
    Le ultime notizie, che voi tutti conoscerete, sono tutt’altro che rassicuranti, ma io credo che su questo punto, e in particolare sull’insegnamento (o meno) della religione nella scuola primaria e quindi sul meccanismo “sbrigativo” dell’esonero valga la pena ragionare…
    E comunque sono a disposizione, contattatemi pure quando volete.
    Simona

    Commento di simona manacorda — marzo 5, 2009 @ 8:35 am


RSS feed for comments on this post. TrackBack URI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: