Genitori Preoccupati Scuola Leonardo da Vinci

marzo 6, 2009

la scuola, il tempo, le donne, la laicità…

Filed under: dai genitori,in difesa della scuola pubblica — ldvscuola @ 7:54 pm
Tags: ,

Chiacchierando nel poco tempo a disposizione con i genitori della mia classe ho cercato di spiegare i danni di questa riforma, i pericoli che stavamo correndo, noi e i nostri figli, non solo in termini di qualità dell’offerta formativa, ma anche di solidarietà verso i più deboli (dal punto di vista psicologico, sociale e culturale) – e non solo dei figli degli extra comunitari! – e di tenuta di un modello sociale e culturale, che si pensava ormai acquisito e che invece evidentemente va ancora difeso.

Bisogna però anche ricordare che uno dei pilastri di questo modello è il diritto delle donne a gestire il proprio “tempo”. Sembra incredibile, eppure il “tempo delle donne” e la loro libertà di scelta all’interno della famiglia e della società va ancora difeso, ed è ancora (o dovrebbe essere…) tema e argomento di dibattito politico.
Un sistema (o meglio un’ideologia) che svuota la scuola pubblica del suo ruolo anche di supporto alle famiglie (e quindi in primo luogo alle madri) evidentemente quel diritto lo mina.

Anche il ritorno ai voti che cos’è se non un segnale in direzione di una scuola che vede il suo ruolo istituzionale coincidere sempre più con fini di mera “istruzione” senza più alcun respiro e supporto pedagogico, nel senso migliore del termine di educazione alla vita, a una vita di relazione e di confronto?

Dalla mia personale esperienza ho potuto osservare tante donne vivere in maniera più serena e costruttiva (di quanto avrebbero fatto forse un tempo) il proprio ruolo di madri anche grazie e attraverso la scuola, questa scuola pubblica, creando spontaneamente al suo interno “zone” di espressione, condivisione, scambio ecc. ecc. Come dire che la scuola pubblica ha “dato”, ma anche “ricevuto” raccogliendo un’ampia partecipazione da parte dei genitori (madri e padri) e, ciò che è importante – che e va mantenuto anche in questa sede -, non di stampo elitario.

Concludo con ciò che più mi sta a cuore e cioè la difesa della laicità della scuola e delle culture diverse da quella cattolica.
Le ultime notizie, che voi tutti conoscerete, sono tutt’altro che rassicuranti e io credo che su questo punto, e in particolare sull’insegnamento (o meno) della religione nella scuola primaria e quindi sul meccanismo “sbrigativo” dell’esonero, valga la pena ragionare…

Simona

Annunci

Lascia un commento »

Non c'è ancora nessun commento.

RSS feed for comments on this post.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: